Javier Voltaje

 javier voltajejavier voltaje

JAVIER VOLTAJE – 2009

http://www.myspace.com/javiervoltaje

[audio:http://www.cubaton.it/audio/biografie/javiervoltaje.mp3]

MULTIMEDIA  JAVIER VOLTAJE

Javier Voltaje è nato e cresciuto nella capitale cubana ed ha debuttato già da adolescente  nel gruppo “Montes de Espuma”.Nel 2000 crea il gruppo Clan 537. “Questo gruppo ha segnato la musica cubana per sempre dato che è stata la prima volta che il rap cubano si è ascoltato a livello internazionale”. Nelle sue canzoni erano presenti tematiche della strada e sociali che spesso facevano molto scalpore come successe con il brano “Quien tiró la tiza”, che non è stato mai passato in nessuna radio o tv cubana. Tra gli arti successi della band ricordiamo anche il brano “Corazón de hielo”, che ha poi permesso al gruppo di viaggiare in Europa. Tra i vari riconoscimenti ricevuti  vale la pena ricordare un premio ricevuto in Italia equivalente al Grammy Italiano come “La Migliore Canzone Salsa Rap” con il brano “Quien tiró la tiza”. Sono stati invitati anche in molti Festival Latini dove tra l’altro erano presenti anche Marc Anthony, Oscar D’León, Orishas, Aventura, Jovanotti, Eros Ramazotti, e molti altri ancora. Dopo 2 tournees in Europa dove si presentano in ben 23 Paesi, Javier decide di rimanere in Italia dove inizia a lavorare di nuovo.

Per concludere la sua partecipazione con Sony Music, Voltaje cede il nome del Clan 537 e si unisce a Baby Lores, El Insurrecto e Tíralo Ale per fare un nuovo disco e termina la sua produzione a Cuba. Da questo nuovo cd sono nati molti successi come  “La mujer del pelotero” e “Había una vez… La Caperucita”. Immediatamente inizia con due nuovi progetti: il primo è un suo disco da solista e poi la creazione di una casa discografica per la scoperta di nuovi talenti. “Abbiamo creato questa etichetta discografica e questa compagnia per la produzione  per scoprire nuovi artisti della strada ed aiutarli a migliorare la loro vita e riscattare i loro valori umani”, spiega il produttore discografico sulla Metamorphosis Music Production. Javier annovera nel suo catalogo la nuova stella del reggaeton : Anthony A, un ragazzino di soli 10 anni che si è rivelato essere un nuovo talento del genere. “Ha un talento incredibile”, assicura Voltaje, aggiungendo “stiamo lavorando con l’equipe di  Tíralo Ale, un produttore musicale cubano (ex Clan 537), che per l’isola di Cuba è stato quello che può essere stato  Luny Tunes per gli Stati Uniti.

E’ da poco uscito anche il suo nuovo cd  “Apretando el pitcheo” dove si combina il  reggaetón con  hip-hop e salsa, tutto in spagnolo. “Ha temi costruttivi, senza violenza, senza tiradera(litigi nei testi delle canzoni con altri interpreti del genere)” dice  Javier, affermando che il suo interesse è quello di utilizzare la musica come un messaggio per i giovani. Storie d’amore, tradimenti, falsi amici, soldi ed anche Dio occupano uno spazio nell’ispirazione di Javier Voltaje, un vero “genio”, che sta trasformando il reggaetón fino a convertirlo in un canale per fare arrivare messaggi positivi a tutta la nuova generazione.


Categorie